Yoga per Gestanti

Yoga per Gestanti

I benefici della pratica yoga durante il periodo prenatale sono di indubbia utilità!
Se questo è assodato per le gestanti che già praticano e che naturalmente saranno portate a proseguire, altrettanto lo è per coloro che non si sono mai avvicinate prima allo yoga!

Per quanto possa sembrare lontano, probabilmente la prima cosa che lo yoga porterà alla gestante, specialmente se alla prima gravidanza, è l’accettazione del cambiamento del proprio corpo. La motivazione per la quale esistono classi dedicate è proprio perché ogni asanas sarà “adattata” al particolare stato fisico in maniera tale da non far sentire la partecipante “fuori luogo”.

I benefici sono innumerevoli, sia per chi pratica sia per il nasciuturo, anche perché va ad intensificare la loro connessione. Oltre a migliorare l’equilibrio fisico e mentale, permetterà un’attivazione della circolazione sanguigna e linfatica, ridurrà la stanchezza ed il senso i nausea (tipici della gravidanza) e aumenterà la forza, la resistenza e la flessibilità muscolare, indispensabili per un parto meno gravoso.
Anche a livello ormonale avrà notevoli giovamenti, riducendo ansia e stress grazie all’interazione con la produzione di ossitocina (direttamente collegato al travaglio ed al parto).

Asanas dedicate, quindi, ma anche approfondimento delle pratiche di Pranayama, con esercizi di respirazione yogica per una respirazione consapevole ed il raggiungimento di un rilassamento profondo.

Potremmo – in ultimo – sottolineare l’utilità di queste tecniche di respirazione e svuotamento della mente nel momento del parto, proprio per la loro capacità di gestire il dolore e il correlato stato di stress, canalizzando l’energia e quasi relegando tutto questo in un secondo piano rispetto la gioia dell’evento.

I commenti sono chiusi